NetCom Group selezionata nel polo Industria 4.0

NetCom Group selezionata nel polo Industria 4.0

NetCom Group selezionata nel polo Industria 4.0

ROMA – NetCom Group è intervenuta alla RomeCup 2018, l’eccellenza della Robotica a Roma. Si tratta di un multi evento (gare, convegni, laboratori ecc.) che dal 2007 diffonde l’innovazione collegando scuole, centri di ricerca, università, aziende e istituzioni. Avvicina le nuove generazioni allo studio delle materie scientifiche e sviluppa competenze e profili professionali per l’occupazione. Ma non solo: la robotica è anche un asse di sviluppo strategico per le politiche di smart specialization. Netcom è stata rappresentata dal responsabile delle Risorse Umane, Domenico Bruno, che ha fatto parte della giuria che ha valutato i lavori ed i progetti nel mondo della robotica. Domenico Bruno è stato chiamato non per valutare tecnicamente il lavoro ma per esaminare dal punto di vista umano le cosiddette soft skill sul gruppo di lavoro, interazioni e relazioni, originalità, leadership, difficoltà, utilità fattibilità, successo e creatività. Netcom inoltre è stata selezionata per far parte del polo Industria 4.0 insieme a centri Universitari di eccellenza come sapienza Luiss Tor Vergata e a grandi aziende che si occupano di innovazione. Ogni edizione della RomeCup propone nuovi “fili rossi” (donne della scienza, spin off della robotica, Industria 4.0 ecc.) per creare connessioni e arricchire l’ecosistema dell’innovazione con alleanze verticali e trasversali. Per rilanciare la sfida della consilience non mancano sinergie originali con altri sistemi di eventi, come la mostra Human+ e il Media Art Festival, o con le grandi coalizioni europee per la trasformazione digitale (Programma Erasmus+). Da Oussama Khatib ai contest creativi per sviluppare soluzioni di servizio e ai workshop con i professionisti della formazione, la RomeCup propone in soli tre giorni un’esperienza immersiva straordinaria sul presente e il futuro dell’uomo. E un originale modello di acceleratore verticale per lo sviluppo, che coinvolge scuole, atenei, centri di ricerca, startup, pmi e distretti produttivi. Per gli studenti impegnati nelle sfide internazionali il motto è sempre lo stesso: “L’importante non è vincere, ma imparare”.

Fonte: PRIMAPRESS

www.netcomgroup.eu