Il caso di hackeraggio con furto di informazioni di politici tedeschi ha portato al fermo di un ventenne. Sarebbe stato lui ad aver diffuso i dati su Twitter

Il caso di hackeraggio con furto di informazioni di politici tedeschi ha portato al fermo di un ventenne. Sarebbe stato lui ad aver diffuso i dati su Twitter

(PRIMAPRESS) – BERLINO – E’ stato fermato un ventenne, in Germania, nell’ambito delle indagini sul caso di hackeraggio e diffusione di dati ai danni di centinaia di politici, tra cui la cancelliera Merkel e il presidente Steinmeier. Il giovane avrebbe confessato. Secondo i media tedeschi, il suo appartamento è stato perquisito. Sarebbe responsabile della pubblicazione su Twitter di numeri di telefono, di carte di credito, conti correnti, chat di personaggi noti e politici.L’attacco hacker aveva “rubato” numeri di cellulare, chat private, e in alcuni casi persino gli estremi di documenti d’identità. Tutto questo materiale è stato hackerato e pubblicato illegalmente via Twitter in un cyber-furto che ha colpito la politica tedesca: l’attacco hacker più grave della storia della Germania.I politici coinvolti vanno dalla cancelliera Angela Merkel al presidente della Repubblica, Frank-Walter Steinmeier, deputati del Bundestag, ma anche esponenti regionali e locali. Tra i politici più colpiti il leader dei Verdi, Robert Habeck. – (PRIMAPRESS)

Fonte